top of page

Jambalaya: fusion per eccellenza! Ma quale è il significato di Jambalaya?

Aggiornamento: 3 feb


Tempo di preparazione: 1 ora e 15 minuti

Serving: 6 persone



Siamo a New Orleans, in LousianA... per gli americani a NOLA.

Se non siete mai stati a New Orleans, mettetelo nella lista dei to do, New Orleans è fenomenale.

Soprannominata The Big Easy, l'atmosfera è veramente easy, forse a volte anche estrema e per chi la conosce ricorda un po' Las Vegas, probabilmente più famosa in Italia.

Ma NOLA rispetto a Las Vegas ha una personalità molto più forte: un mix di storia e culture che ne fa ogni angolo un qualcosa di speciale, jazz e blues che ti inchiodano al locale, il burlesque, che anche se pensi non faccia per te a New Orleans diventa divertente, quel sottofondo scomodo di vodoo e poi il cibo.

Ah, il cibo a New Orleans... un mix di Francia, Spagna, Nativi Americani, Africani, Cubani e Caribi.

Jambalaya
Jambalaya


Quello che mangerete a New Orleans è il risultato di un mix di sapori che rappresenta la cucina fusion.

D'ora in avanti se qualcuno dice fusion, voi dite....... Jambalaya!


Jambalaya: significato

Jambalaya: cosa significa?

Tante le teorie... in giro ne ho trovate almeno 4:

Origine 1: la parola francese ‘Jambon’, che significa prosciutto, si unisce alla parola africana ì‘Aya’ che significa riso. La convivenza di francesi e africani a New Orleans nel periodo in cui nasce il piatto ne definisce il nome.

Origine 2: un viaggiatore francese a New Orleans chiede al cuoco di cucinare qualcosa e gli dice“Jean, balayez!” - da lì potrebbe essere nata la parola ‘jambalaya’.

Origine 3: Andrew Sigal sostiene che la parola provenga dalla Provenza con una ricetta apparsa alla fine del 1800.

Origine 4: i nativi americani Atakapa sostengono che la parola derivi da “Sham, pal ha! Ya!” che significherebbe “Sii pieno e non magro! Mangia tutto!” che sostanzialmente è un modo per dire "buon appetito". Le influenze spagnole ne avrebbero modificato la pronuncia in jambalaya.


Ingredienti del mio Jambalaya

  • Olio di oliva (4 cucchiai)

  • 250 gr di salsiccia affumicata (io utilizzo una salsiccia affumicata di manzo piccante, ma la salsiccia originale è generalmente di maiale e viene chiamata Andouille, di origini francesi)

  • 400 gr di petto di pollo (intero)

  • 1 cipolla media, tagliata a dadini

  • 1 peperone piccolo verde, tagliato fine a dadini

  • 4 spicchi d'aglio

  • 2 costa di sedano, tagliata fine

  • 400 gr di pomodori pelati (io uso Mutti...)

  • 700 ml di brodo di pollo

  • 1 cucchiaino di timo

  • 2 cucchiaini di origano

  • Cajun (abbondante)

  • un cucchiaino di salsa piccante

  • pepe

  • peperoncino di Cayenna (1 cucchino, da considerare anche se la salsiccia è già piccante di suo - in quel caso il peperoncino è un pizzico)

  • 225 gr di gamberi (circa 13-15)

  • 275 gr di riso parboiled


Procedimento per il mio Jambalaya

  • Preparare tutti gli ingredienti:

    • tagliare il pollo a piccoli pezzi da 2 cm circa e marinare a secco con 3 cucchiai di Cajun. Mettere da parte.

    • tagliare la salsiccia a rondelle e spolverare con il Cajun. Mettere da parte

    • tagliare tutte le verdure e mettere da parte.

  • Versare l'olio nella pentola e fare rosolare la salsiccia. La salsiccia si deve abbrustolire e deve diventare quasi croccante. Rimuovere la salsiccia e mettete da parte.

  • Nello stesso olio cuocere il pollo, anche questo fino a diventare ben abbrustolito. Rimuovere e mettere da parte.

  • Nella stessa padella, soffriggere la cipolla, i peperoni e il sedano a fuoco medio. Cuocete fino a quando le verdure si siano ammorbidite e perdano il sapore del crudo (questo avviene quando si cominciano ad attaccare), girando di tanto in tanto. Aggiungere l'aglio a cottura già inoltrata e fare cuocere ancora 1/2 minuti.

  • Ridurre la fiamma e aggiungere i pelati, il timo, l'origano, il cajun, il pepe, il peperoncino la salsa piccante e il sale. Aggiungere infine salsiccia e pollo e cuocere il tutto per circa 10 minuti.

  • A questo punto aggiungere il riso e il brodo e lasciate sobbollire a fuoco lento per circa 25 minuti.

  • Aggiungere i gamberi alla fine e fate cuocere per altri 5 minuti.

  • Aggiustate di sale e pepe

  • Servire con prezzemolo fresco.

Per un perfetto abbinamento, il Jambalaya si mangia con il cornbread .


56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page