top of page

Mac&Cheese: italo-americano DOC

Aggiornamento: 23 gen 2023

Quando è un mix di culture a farti sentire a casa


Su ogni tavola di Thanksgiving che si rispetti, insieme al cornbread troverete Mac&Cheese, i maccheroni al formaggio. Comfort food per eccellenza, quando un americano ha bisogno di sentirsi a casa, preparate un piatto di Mac&Cheese!

Una delle domande che mi sono sempre fatta è: ma in un giorno di forte tradizione americana come il Thanksgiving, perché mettere un piatto "italiano"?


Ma la domanda è mal posta, o meglio non corretta per il contesto.

Il contesto di nascita degli Stati Uniti per come li conosciamo oggi è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia: da noi esistono ricette, usi e costumi che arrivano dai tempi romani e magari sono rimaste immutate. Negli Stati Uniti, la tradizione è il fusion, il mix di culture diverse: nativi americani, inglesi, francesi, africani, italiani, sudamericani etc.


I diversi contributori di Mac&Cheese


Il concept: Mac&Cheese ha delle ovvie origini italiane ( QUI) Il primo esemplare di Mac&Cheese era una sorta di lasagna con il formaggio (probabilmente il Parmigiano) come ci racconta il il Liber de Coquina del 14° secolo.


Producer: James Hemings. James Hemings (qui sotto) era lo chef era al servizio del presidente americano Thomas Jefferson. Hemings alla fine del 1700 apprese molte tecniche di cucina in Europa, in particolare in Francia, dove pare, già anni prima, fosse approdato il concept di Mac&Cheese. Al ritorno negli Stati Uniti, Hemings lavora sulla versione che oggi conosciamo di Mac&Cheese, di cui quindi è a tutti gli effetti il papà, inventore, produttore!

James Hemings è quindi colui che ha reso il piatto così importante nelle case african-american. Oggi uno dei pezzi forti del soul food è proprio Mac&Cheese.



Marketing: Thomas Jefferson. Il terzo presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson, con James Hemings, si era imbattuto nel concept di Mac&Cheese in Francia e lo aveva adorato. Una volta prodotta la versione di Hemings, Jefferson utilizzò il piatto in ricevimenti istituzionali presso la Casa Bianca, creando così una certa allure intorno al prodotto.


Massification e popolarità: Kraft. Nel 1937, in piena Depressione, Kraft lancia un nuovo prodotto sul mercato americano e fu un successo. Costi contenuti, velocità, gusto, forte quantità di proteina che sostituiva la carne, insomma tante le ragioni: 8 milioni di pezzi venduti in un anno a 19 centesimi.


 

Ingredienti (versione Soul) per circa 8-10 persone

  • 500 grammi di pasta corta [cavatappi]

  • 85 gr (6 tbsp) di burro - per un sapore più deciso consiglio il burro salato, se invece amate sapori delicati il burro normale va benissimo

  • 1 cipolla dorata piccola (considerate circa 40-50 grammi)

  • 2 cucchiaini di senape in polvere

  • pepe qb

  • sale qb (attenzione se usate il burro salato a non eccedere)

  • noce moscata qb (no worries, se non piave non utilizzatela!)

  • peperoncino di Cayenna qb

  • aglio in polvere qb

  • 50 gr (6 tbsp) di farina

  • 840 ml (3,5 cups) di latte

  • 300 ml (1,25 cups) di panna

  • 2 cucchiaini di Worcestershire sauce

  • 250 gr di cheddar arancione

  • 250 gr di cheddar bianco


Suggerimenti e approfondimenti sugli ingredienti

La pasta: trovo i cavatappi la scelta più scenografica, ma la pasta potrebbe anche essere diversa, i semplici maccheroni o la elbow pasta

La senape in polvere: non necessaria se non la trovate, ma aggiunge quel kick in più che non ometterei e soprattutto aiuta ad alleviare la sensazione del grasso del formaggio. Trovate la classica Colman's su Amazon (QUI) oppure tendenzialmente al supermercato la trovate in grani. Per ridurla in polvere io la passo velocemente nel minipimer.

Cheddar bianco: mentre sul Cheddar arancione non farei compromessi, anche solo per dare quel look arancione che contraddistingue Mac&Cheese, sul Cheddar bianco eventualmente si può pensare di sostituire con un Groviera/Emmental. Alcuni suggeriscono anche la mozzarella, ma secondo me è un sapore troppo delicato che scompare nel mix.


Procedimento


1. Partenza via

Accendete il forno, la preparazione è abbastanza veloce, massimo 1 ora e mezza, quindi avrete bisogno del forno caldo a 180° presto. Imburrate la teglia dove metterete il prodotto in forno e fate bollire la pasta con cottura al dente senza distrarvi così che la pasta sia cotta al punto giusto.



2. Grattugiate il formaggio

Mentre la pasta cuoce, potete grattugiare i formaggi con una grattugia a fori larghi e tagliare la cipolla.




3. Besciamella morbida e saporita

Scolata la pasta, mettetela in un recipiente con un filo d'olio per evitare che si attacchi. A questo punto potete partire con la besciamella saporita: in una pentola fate sciogliere il burro e unite in ordine cipolla, senape, sale, noce moscata, aglio in polvere e peperoncino. A questo punto unite la farina per il roux (non viene il classico roux, ma una cremina più liquida, va bene così!) e lasciate cuocere per 2 minuti. Poi piano piano versate latte e panna. Fate cuocere fino a quando non vedete una crema più densa, circa 5 minuti (non deve essere super densa come la besciamella, per questo la chiamo besciamella morbida). Togliete dal fuoco e unite la Worcestershire sauce.



4. Ultimi passaggi

A questo punto unite 3/4 del formaggio grattugiato e lasciate scioglere.

Versate la pasta nella besciamella e mescolate.

Infine, versate il composto nella teglia e mettete in forno


5. Cottura

Lasciate cuocere in forno per circa 30 minuti e guardate mentre il formaggio fa le bolle in forno!

Tirate fuori dal forno dopo 30 minuti e ricoprire con il formaggio messo da parte.

Altri 5 minuti in forno con la griglia a palla ed è pronto!

Lasciate raffreddare per 10 minuti prima di servire, altrimenti ustionate i vostri ospiti!


 

Buono?


Ed ora se avete fatto un buon Mac&Cheese ditemi come è andata! Se vi è piaciuto! Se era troppo speziato o se invece era perfetto così! Sono curiosa!

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page