top of page

Spritz Hugo con feta in fillo: l'aperitivo perfetto!

Aggiornamento: 26 apr


Tempi: 5 minuti per lo Spritz Hugo e 30 minuti per la feta in fillo

CODICE SCONTO DELLA ILA VALIDO SUL SITO FABBRI

FABBRIILA20

Fate scorta di sciroppo ai fiori di Sambuco o

di qualsiasi altro prodotto che trovate sul sito Fabbri

spritz hugo
Spritz Hugo con feta in fillo

Lo spritz è molto più di un semplice cocktail: è un'icona della cultura italiana che ha radici profonde nella storia e nelle tradizioni delle regioni del Nord Italia.

Le sue origini risalgono al XIX secolo, quando l'area che oggi è conosciuta come Veneto faceva parte dell'Impero austro-ungarico.

Si dice che il nome "spritz" derivi dalla parola tedesca "spritzen", che significa spruzzare o versare, in riferimento alla pratica di "spruzzare" una piccola quantità di acqua o seltz in un bicchiere di vino per renderlo più leggero e meno alcolico.

Quindi di Spritz ne esistono infinite versioni volendo, perhé non è un cocktail in sè, è un modo di condire e rendere meno alcolico un tipo di alcol!

Nel corso del tempo, lo spritz ha subito numerose evoluzioni, dando vita a diverse varianti in base alla regione e alle preferenze locali.

Vediamo adesso le diverse versioni:

  1. Spritz Veneziano o Spritz Aperol, lo Spritz originale di Venezia, il primo blueprint di Spritz, a vino prosecco e all'acqua tonica ad un certo punto si è aggiunto l'Aperol, un bitter dolce, viene servito con una fetta di arancia e una di oliva verde. Ha un colore arancione!

  2. Spritz Select, qui si usa come liquore il Select al posto dell'Aperol, un liquore amaro dal sapore unico, che conferisce allo spritz un gusto distintivo e leggermente amaro. Pare nasca a Merano nel 1920, ma alcuni lo considerano il vero Spritz veneziano!

  3. Spritz Campari, sostituisce l'Aperol con il Campari e ha un sapore deciso e leggermente amaro grazie al Campari, un liquore a base di erbe e agrumi. Anche il Campari spritz si serve con una fetta d'arancia. Ha un colore rosso!

  4. Spritz Cynar, di colore bruno, si serve con una fettina di limone e in un bicchiere basso, non un calice.

  5. Spritz Hugo, nato nelle zone di montagna, in Trentino Alto Adige, si fa con lo sciroppo ai fiori di Sambuco Fabbri. Sulle origini dell'Hugo, si narra che Hugo, un ospite abituale del rifugio avesse portato in dono ai proprietari dello sciroppo di Sambuco di produzione casalinga e che questi avessero deciso di mescolarlo a prosecco, foglie di menta e seltz per creare una bevanda fresca da assaporare dopo le lunghe camminate in montagna. Un’altra versione, però, attribuisce l’invenzione al guizzo geniale ed improvviso del proprietario di un’enoteca di Naturno, in provincia di Bolzano. Insomma come al solito, tante le opzioni!

  6. Il Pirlo: aperitivo bresciano, si è probabilmente sviluppato parallelamente allo Spritz, ma a differenza dello Spritz è fatto con il vino bianco fermo.


Ingredienti per lo Spritz Hugo:

  • menta fresca

  • 1 fettina di lime

  • ghiaccio



Insieme all'Hugo, questo aperitivo è un abbinamento perfetto!


Ingredienti per la feta in fillo, da servire con lo Spritz Hugo:

  • 2 confezioni di feta da 200 gr

  • 4 fogli di pasta fillo

  • olio di oliva per spennellare la pasta fillo

  • aneto qb

  • noci pecan qb

  • sesamo

  • miele di acacia


Procedimento per la feta in fillo, da servire con lo Spritz Hugo:

  • Tamponare la feta per eliminare il liquido in eccesso

  • Tagliare la feta da 200 gr in 4 parti uguali (prima tagliare dividendo in due blocchi e poi tagliare per la lunghezza rendendo il formaggio più sottile)

  • Prendere un foglio di pasta fillo e spennellarlo con l'olio di semi

  • Distribuire l'aneto (a gusto) sulla pasta fillo oliata e poi adagiare la feta - richiudere a portafoglio avendo cura di continuare a spennellare con olio nei diversi passaggi di chiusura (posizionare il formaggio al centro del foglio di fillo all'estremità, poi rigirare il formaggio su se stesso nella pasta fillo, infine chiudere i lati sempre sul formaggio e continuare ad arrotolare)

  • Mettere in forno a 180°C per circa 20 minuti

  • Ancora caldi, spennellare i cubotti di feta con abbondante miele e ricoprire con sesamo e noci pecan a piacimento.

538 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page