top of page

Puri: il puri di Ramadevi, il pane fritto indiano


​Tempi di preparazione: 30 minuti

Serving: 4 persone



Il puri, o anche scritto poori, è un pane fritto di origine indiana che di solito viene mangiato a colazione o come merenda insieme al bhaji (curry di patate).

Sulle origini vengono narrate leggende. Si fa risalire il pani poori al regno di Magadh, un antico regno indiano situato sul Gange che risale al VII secolo. Il regno ha una storia importante in India, perché grazie a sovrani illuminati, il regno si estese in maniera enorme, ricomprendendo quasi tutta l'India.

La leggenda dice che la bellissima figlia del re Draupadi e moglie dei cinque fratelli Pandava (sì avete letto bene, 5 fratelli, anche su questa parte c'è una leggenda ma vi lascio con un po' di curiosità...) , i virtuosi figli di Pandu le cui gesta sono narrate nel poema epico del Mahābhārata, venne messa alla prova dalla suocera Kunti. Kunti infatti chiede alla nuora di cucinare qualcosa di speciale con un po' di verdure e un impasto... L'impasto pare sia appunto il puri!


Ingredienti

  • 250 gr di farina 00 (idealmente la farina giusta è la farina "atta" che potreste trovare in qualche negozio asiatico)

  • 1 cucchiaio da cucina (circa) di olio vegetale (io avevo l'olio di mais)

  • 120 ml circa di acqua

  • 1 punta di sale

  • olio per friggere

Procedimento

  • In una ciotola mettete la farina, il sale e l'olio e mescolate gli ingredienti

  • Piano piano aggiungete l'acqua - assicuratevi di non metterne troppa o troppo poca (le quantità qui sono indicative, ma dipendono anche dalla farina) e impastate con le mani fino a formare una palla di pasta

Formazione del puri, con farina, olio e acqua

  • Ramadevi mi ha consigliato di non lavorare eccessivamente la pasta per evitare che diventi troppo morbida.

  • Abbiamo avvolto l'impasto con la pellicola e poi dall'impasto abbiamo cominciato a formare delle palline che abbiamo formato mettendo l'impasto nei palmi delle mani - più o meno verranno circa 10 palline


  • A questo punto stendete le palline con un mattarello (Ramadevi ha portato dall'India il suo mattarello di metallo) e non mettetele una sull'altra altrimenti si attaccano (Ramadevi mi ha ripreso un paio di volte LOL)


  • Abbiamo messo l'olio per friggere in una padella di ghisa alta e l'abbiamo riempita di olio

  • Quando l'olio era caldo, Ramadevi ha messo il puri che si è gonfiato come una crescentina bolognese! Fantastico! Per cuocerlo ci vorranno pochi minuti. Il puri deve essere dorato e mai diventare marrone!!! Altrimenti significa che l'olio è troppo caldo!


47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

תגובות


bottom of page