top of page

Bicerin: la coccola autunnale per gli amanti del caffè


​Tempi di preparazione: 10 minuti

Serving: 2 bicchieri

Ill Bicerin, la bevanda al caffè e cioccolato di Torino
Bicerin, il caffè cioccolatoso di Torino!

Il Bicerin è una bevanda tradizionale originaria di Torino, in Italia, che in Italia rappresenta senza dubbio la città del caffè. Le origini del Bicerin possono essere fatte risalire al XVIII secolo, quindi possiamo considerare la bevanda storica!

La leggenda vuole che il Bicerin sia stato inventato presso il celebre Caffè Al Bicerin, che si trova nel cuore di Torino. Questo caffè è stato aperto nel 1763 ed è ancora in attività oggi, servendo la bevanda originale e autentica. Il nome "Bicerin" deriva dalla parola piemontese "bicierìn," che significa bicchierino, il biecchiere dove si deve bere il tutto!


Dal sito del caffè Al Bicerin: l’invenzione del bicerin è stata, senza alcun dubbio, la base del successo del locale e, più che invenzione, fu evoluzione della settecentesca bavareisa, una bevanda allora di gran moda che veniva servita in grossi bicchieri e che era fatta di caffè, cioccolato, latte e sciroppo. Il rituale del bicerin prevedeva all’inizio che i tre ingredienti fossero serviti separatamente, ma già nell’Ottocento vengono riuniti in un unico bicchiere e declinati in tre varianti: pur e fiur (simile all’odierno cappuccino), pur e barba (caffè e cioccolato), ‘n poc ‘d tut (ovvero “un po’ di tutto”), con tutti e tre gli ingredienti. Quest’ultima formula fu quella di maggiore successo e finì per prevalere sulle altre, arrivando integra ed originale ai nostri giorni e prendendo il nome dai piccoli bicchieri senza manico in cui veniva servita (bicerin, appunto).

Ingredienti per il Bicerin:

  • 200 gr di cioccolato fondente

  • 50 ml di latte

  • 4 tazzine di caffè espresso in cialde Pagliero per un Bicerin più forte (oppure 2 tazze di caffè in cialde Pagliero lungo)

  • 100 ml di panna da montare

  • 1 cucchiaino di zucchero a velo

Procedimento per il Bicerin:

  • Ho tagliato il cioccolato a piccoli pezzi e l'ho messo a sciogliere con il latte in un pentolino sul fuoco. Ho mescolato e tolto dal fuoco quando il cioccolato si è sciolto, quindi prima di vedere bollire il tutto.

  • Ho montato la panna, ma senza eccedere. Infatti la panna deve inglobare aria, ma non diventare solida, per questo ho usato una frusta a manovella. Alla fine ho aggiunto un cucchiaino di zucchero a velo, che considero opzionale. Infatti se la cioccolata è sufficientemente dolce, il cucchiaino può anche non essere necessario. Dipende dai gusti!

La panna con la frusta manuale e le cialde del caffè Pagliero

  • Infine ho fatto il caffè: in cialde Pagliero! Per me che non eccedo con la caffeina, ho fatto un caffè lungo, mentre per mio marito ho fatto 2 espressi (quindi con due cialde).

  • Infine ho composto il bicerin rigorosamente in un bicchiere di vetro: un terzo del bicchiere di cioccolata, il caffè lungo o i due caffè espressi e infine la panna.

I 3 passaggi del Bicerin: cioccolato fondente, caffè Pagliero e panna montata

  • Per guarnire, ho messo qualche scaglia di cioccolato!

  • Originariamente si dice di non mescolare caffè e cioccolata, ma io l'ho fatto e secondo me è più gradevole da bere. Il rischio è infatti di bere il caffè per primo e poi il cioccolato, mentre secondo me il gusto dei due insieme si esalta a vicenda!


Il Bicerin finito, con scaglie di cioccolata

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

تعليقات


bottom of page